“Vesuvio lavali col fuoco”?

“Vesuvio lavali col fuoco”?

di Gaetano Mango

Prendersela con Napoli e i napoletani è sempre un rischio.

Perché il popolo partenopeo l’offesa te la fa rimanere “n’gann”, con l’autoironia e la sagacia. Qualità che soltanto chi è nato e vive in una città come questa può comprendere fino in fondo.

Ed ecco che anche la più celebre delle offese rivolte ai “figli del Vesuvio” finisce per diventare una risata.

Vesuvio lavali, lavali, lavali col fuoco”.

Questo coro si sente spesso negli stadi del nostro Paese, figlio di un’ignoranza, quella del tifoso medio italiano, che sfoga nel calcio tutta la sua portata.

Ma ecco la risposta che nessuno si aspetterebbe. Napolimania, la famosa società di merchandising su Napoli, ha “brevettato” forse il suo prodotto migliore: la linea “lindo e pinto” composta da bagnoschiuma, docciaschiuma e sapone marca Vesuvio. Un delicato estratto di magma e lava che rigenera e rivitalizza e che “ti fa sentire come chi esce a dint’ o’ fuoco”, come recita l’etichetta.

Il bagnoschiuma di Napolimania. Fonte: vocenuova.tv

Il bagnoschiuma di Napolimania.
Fonte: vocenuova.tv

Una bella risposta e un’ottima idea per esorcizzare il razzismo imperante sui campi della nostra serie A.

Geniociclina per diventare più intelligenti” e acido ciortico per diventare più fortunati“, questi sono gli ingredienti (ovviamente frutto di pura ironia) alla base della mistura a detta dell’ideatore Enrico Durazzo, che è anche l’imprenditore che ha dato vita a Napolimania, ormai un must nel settore dei gadget su Napoli.

La notizia ha subito raccolto il favore dei napoletani che hanno supportato l’iniziativa con la condivisione dell’hashtag #bagnoschiumaVesuvio e con selfie in cui s’immortalavano con i flaconi in mano.

Un bello schiaffo all’ignoranza in pieno stile partenopeo.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!