‘Mozzarella’: origini e dove trovare la migliore

‘Mozzarella’: origini e dove trovare la migliore

Ci sono cose in cui molti popoli ci hanno superato, non si può fare tanto perché è il progresso, la globalizzazione e tutto il tram tram. L’America ci prova con i suoi fast food e menu mediterranei a copiare, superficialmente, la vera cucina nostrana, ma c’è una cosa che nessuno potrà fare meglio della campania, non importa quali tecnologie avanzate abbiano, quali chef della tv siano presenti, nessuno mai potrà eguagliare la nostra mozzarella.

Partiamo dalle origini, il termine viene dal verbo “mozzare” ovvero il taglio effettuato con le mani per avere la classica forma della mozzarella come la conosciamo. Il termine proprio di “mozzarella” venne usato poi per la prima volta nel 1570 e da allora è presente sulle tavole italiane.

Data la sua naturalezza è una pietanza che va consumata in pochi giorni e quindi nel passato soltanto pochi potevano permettersela, prima della ferrovia infatti questa poteva solo essere prodotta e consumata in loco perché non avrebbe retto i lunghi viaggi.

La storia vuole che durante una battaglia, la battaglia di Garigliano del 915 d.C. e varie altre vicissitudini, arrivarono i bufali in Campania e grazie al particolare terreno e umidità permetteva facillmente l’allevamento di questi animali.

La mozzarella poi è un cibo molto versatile e proprio per questo la sua fama cresce continuamente (oltre per la sua bontà), si può mangiare da sola, a morsi, oppure sulla pasta e la si fa sciogliere e ovviamente sulla pizza.

Poi le varianti sono infinite, dalla mozzarella in carrozza (per esempio quella di “Da Nennella” in vico Lungo Teatro Nuovo 103) o le palline di mozzarella impanate, comunque la vogliate mangiare è sempre buona.

A Napoli ci sono centinaia di posti dove poter prendere una buona mozzarella, come Muu Muuzzarella Lounge in vico Alabardieri 7, Antica Latteria vico II Alabardieri, o Sogni di Latte in via Cilea 277 giusto per norminarne qualcuno, mentre se siete appena arrivati in aeroporto o siete in procinto di partire quello che fa per voi è sicuramente Capri Naif che si trova proprio dentro all’aeroporto prima degli imbarchi (e quindi potete portarla a bordo) ma ancora più buona è quella di alcune province di Napoli, che grazie agli spazi aperti e l’aria diversa rende questo latticino insuperabile come Matese o Caserta oppure i caseifici di Battipaglia.

Non ci resta allora che augurarvi buon appetito e ricordate, a qualsiasi piatto affiancate una buona mozzarella, non potrete mai sbagliare.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!