La  ‘Gaiola’

La ‘Gaiola’

Quanti di voi sono andati alla Gaiola? Se dite di no mentite e verrete puniti. Forse però la conoscete come Caiola.

Ma forse non tutti sapete che la Gaiola è un’area marina protetta del golfo di Napoli, il “parco sommerso della Gaiola” è una superfice di 41 ettari che comprende le due piccole isole di fronte Posillipo, queste isole sono poco distanti dalla terra ferma, solo 50 metri.

La vita marina molto varia che si è creata in questa zona grazie alle correnti, ha reso questo posto ancora più magico oltre al panorama che di per se è magnifico inoltre le sue zone rocciose, di tufo e le famose falesie che si sono create naturalmente e con l’aiuto della corrosione del mare corniciano il tutto in un’atmosfera altamente suggestiva.

Nei secoli molti personaggi ricchi hanno voluto costruire le proprie ville sul litorale di Posillipo, e infatti la zona presenta ancora oggi resti romani anche sotto la superfice dell’acqua.

Da visitare, oltre alla Gaiola c’è anche il Parco Archeologico Ambientale di Pausilypon dov’è possibile continuare ad ammirare le architetture antiche e i resti di costruzioni romane, tra le quali spicca la Villa del Pausilypon,  tregua degli affanni, della quale troviamo molto ancora in piedi e che aveva un’architettura particolare poiché cercava di rispettare l’ambiente circostante (a quei tempi ci tenevano…) infatti la villa presentava giardini, terme, aree addette agli spettacoli oltre alle abitazioni per i governanti e gli imperatori, infine nella zona che si affaccia sul mare c’erano strutture per la pesca.

L’area marina è protetta ma è possibile visitarla con gite guidate su battelli appositi, è possibile inoltre fare dello snorkeling e molte altre attività educative, anche per scuole.

Basta comunque dare un’occhiata ai commenti su Tripadvisor dove è difficile non trovare nemmeno un commento negativo, eppure questa zona non ha lasciato nessuno deluso, tutt’altro.

Se c’è una zona che potrebbe, da sola, rivalutare interamente Napoli e i luoghi comuni sulla città, è certamente questa.

Qualsiasi descrizione che possiamo fare a parole comunque non potrà mai rendere l’idea della bellezza di questo luogo con meraviglie sommerse e non, per questo motivo vi consigliamo vivamente di andare a visitarlo e poi fateci sapere come non vi ha deluso.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!