Holi Dance Festival: la festa dei colori torna a Napoli

Holi Dance Festival: la festa dei colori torna a Napoli

di Annina D'Ambrosio

Torna a Napoli l'”Holi Dance Festival – Color Experience“, la suggestiva festa dei colori prevista per sabato 11 Giugno 2016, presso l’Ippodromo di Agnano, uno degli impianti sportivi più antichi e famosi d’Italia.
La manifestazione è stata organizzata da Unconventional Events e ripropone l’antica e tradizionale festa dei colori di origine indiana, simbolo di grande gioia, allegria e felicità.
Il festival percorre le principali città italiane e quest’anno torna a Napoli per la sua seconda edizione.

L’Holi Dance Festival è una particolare festa dedicata ai colori, che attira e riunisce sempre un gran numero di persone.

Fonte: happyholi2016photos.com

Fonte: happyholi2016photos.com

Viene celebrata con il caratteristico e festoso lancio al cielo di una miriade di colori, lancio che durante il Festival si verifica più volte; è un momento magico di pura adrenalina, atteso da tutti i partecipanti con un conto alla rovescia che crea un’atmosfera magica: una pioggia di polvere colorata cade su tutti i presenti che, non avendo timore di sporcarsi, si ritroveranno cosparsi pieni zeppi di mille colori!
Un momento di aggregazione particolare e di divertimento collettivo assicurato; l’Holi Festival è per tutti: bambini, giovani e adulti che si divertono impiastricciandosi con i colori.
Durante la festa si assisterà anche a un gran numero di esibizioni musicali di band già affermate, ma anche emergenti, nazionali ed internazionali, Dj set e spettacoli di animazione che esalteranno il lato divertente e brioso di questa festa.
L’Holi Dance Festival Color Experience è uno degli eventi più innovativi, famosi e divertenti degli ultimi anni; in India è una delle feste più attese dell’anno e tra le più antiche della mitologia Indù.
E’ un caratteristico festival che si tiene in primavera, stagione considerata del “ritorno alla vita“, e l’usanza di sporcarsi il più possibile con polveri colorate viene praticata per simboleggiare la voglia di rinascita di tutti coloro che vi partecipano.
Dunque, una vera e propria celebrazione di emozioni positive ed intense: non solo emblema di gioia, divertimento, allegria e felicità ma anche, e soprattutto, rinascita, rinnovamento spirituale, vittoria del bene sul male, arrivo della primavera, addio dell’inverno, esaltazione dei sentimenti, allegria, amore, incontro con gli altri, voglia di stare insieme, dimenticare i dolori, perdono, consolidamento delle relazioni e armonia universale.

Musica, canti, danze e colori per celebrare lo spirito di uguaglianza e amore,  l’integrazione, la pace e l’armonia tra i popoli, con l’abbattimento di tutte le diversità sociali, etniche e culturali.
Infatti dipingersi di colore dalla testa ai piedi è un modo simbolico per rendersi tutti uguali ed annullare differenze e disuguaglianze celebrando e valorizzando l’individuo non come singolo ma come membro di una comunità congiunta e gioiosa.
Holi si ritrova così ad essere una sorta di inno alla vita.

È anche la festa della fertilità, che segna il passaggio dal gelo dell’inverno allo sbocciare della primavera, il periodo in cui la natura fiorisce a nuova vita. Non a caso celebrare Holi è considerato anche un modo per ingraziarsi le divinità affinché facciano in modo che i raccolti siano ricchi e abbondanti. Nelle diverse zone dell’India la festa prende nomi diversi e viene celebrata con numerosissime varianti, pur mantenendo sempre lo stesso spirito gioioso che la caratterizza.
La regola fondamentale dell’Holi Festival è abbandonare ogni sentimento negativo: non c’è spazio per la paura di sporcarsi, per il timore nei confronti del prossimo, per la tristezza, per il rancore, per l’amarezza o per l’odio.
Il rito della colorazione trae origine da una leggenda induista, che narra del grande amore fra Krishna e Radha. Un giorno Krishna, geloso per la bellezza della pelle della sua amata, le dipinse la faccia, per renderla più simile alla propria. Proprio per questo, nel giorno di Holi, gli innamorati usano dipingersi il volto a vicenda, in modo da sancire i propri reciproci sentimenti. Dunque, l’Holi è la festa dell’amore, delle emozioni, della felicità e dell’euforia!
Dopo aver imbrattato la propria “vittima” la tradizione vuole che si esclami a gran voce: “Bura Na Mano Holi Hai!”, che significa: “Non ti preoccupare, è Holi!”.
Ogni colore ha un suo significato particolare: il verde rappresenta la vitalità, il blu la calma e l’armonia, l’arancione l’ottimismo, il rosso la gioia e l’amore, il bianco la verità, l’onestà e la purezza, il giallo l’allegria e il divertimento, il viola la creatività, il rosa simboleggia il sogno e il romanticismo.
I colori utilizzati sono anallergici, non tossici e facilmente rimovibili, quindi chiunque potrà partecipare senza preoccupazioni e divertendosi!

Insomma, una festa della collettività, un’occasione di grande divertimento, di valorizzazione delle cose belle che ci caratterizzano come esseri umani, di abolizione delle differenze tra i gruppi, di comunione ed amore contro le barriere mentali della società odierna.
Il ticket di partecipazione ha un costo di 10.00€

 

 

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!